Estate

Il Teatro Romano - Ph. Archivio Reg. Aut. VdA

La Valle d'Aosta fra natura e cultura

Notizie - 08/07/2020

Giardino alpino Saussurea e Skyway - Ph. Archivio Reg. Aut. VdA

La Valle d’Aosta è come uno scrigno magico: lo apri, scopri la bellezza che contiene e non potrai più resisterle. Un fazzoletto di terra di 3.260 km² dove l’elemento umano e la natura convivono armoniosamente.

Le strutture ricettive, compresi i rifugi, gli esercizi commerciali e i servizi di ristorazione sono aperti e si sono adeguati alla normativa vigente in materia di igienizzazione e sanifi cazione, applicando i protocolli sanitari nazionali e locali per garantire ai visitatori la possibilità di godere serenamente delle loro vacanze.

Anche le attività outdoor delle guide alpine, escursionistiche e turistiche sono di nuovo possibili e avvengono nel rispetto del distanziamento sociale imposto dai protocolli sanitari. In Valle d’Aosta, inoltre, sono aperti anche gli impianti di risalita per la stagione estiva, a cominciare dalla funivia che porta sul tetto d’Europa, il Monte Bianco: Skyway, l’ottava meraviglia del mondo, è ripartita per portare sportivi e turisti a quasi 4000 metri di quota s.l.m.

Un’estate alle terme

Dalle Terme di Pré-Saint-Didier - nell’area del Monte Bianco - inizia il viaggio all’insegna del benessere, immersi in una delle tre piscine esterne o nella Stanza del Sale, pensata per ricreare i benefi ci effetti dell’aria marina.

Nell’area turistica della Valle Centrale e Mont-Avic sorgono, invece, le storiche Terme di SaintVincent che nelle giornate più calde aprono le porte della vasca panoramica esterna Verny. Lascia il segno anche la meravigliosa vista del Monterosaterme di Champoluc, uno dei centri benessere più belli della regione.

Le strade della cultura

Il Forte di Bard  - Ph. Archivio Reg. Aut. VdA

Le guide turistiche organizzano visite su tutto il territorio della regione accompagnando i partecipanti, con professionalità e competenza, alla scoperta del ricco patrimonio culturale locale. Aosta, un tour nella storia: da città Romana a scrigno del Medioevo Aosta non è solo un luogo ricco di testimonianze della storia romana e medievale: il percorso di visita dell’area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans inizia con un viaggio temporale che parte dai giorni nostri ed arriva fino alla preistoria. Infatti, attraverso l’indagine archeologica condotta su questo sito, portato alla luce nel 1969, è oggi possibile seguirne l’intera evoluzione a partire dalla fine del V millennio avanti Cristo.

Il Forte di Bard: un polo culturale nella Bassa Valle d’Aosta

È stato uno dei migliori esempi di fortezza di sbarramento di primo Ottocento e oggi è il nuovo polo culturale delle Alpi Occidentali. Grazie al recupero dell’imponente fortezza sabauda e di alcune aree ad essa connesse, è stato realizzato un progetto che fonde all’interno di un’unica struttura, spazi e servizi innovativi per la cultura. Oltre al Museo delle Alpi si trovano le Prigioni, che ospitano un percorso tematico multimediale sulla storia del Forte, oltre a diversi spazi dedicati ad importanti mostre temporanee.

La cultura alla scoperta della storia e dell’arte è fruibile per intero. Sono visitabili il castello di Introd, il Castello Reale di Sarre, il Castello Gamba di Châtillon, il Castello di Issogne, il Castello Sarriod de La Tour a Saint-Pierre, il Castello di Fénis e il Castello di Verrès. Visitabili anche il ponte-acquedotto romano di Pont d’Aël (Aymavilles) e i numerosi resti archeologici e monumenti di Aosta, tra cui il Teatro romano, il MAR-Museo Archeologico Regionale, il Criptoportico forense e la chiesa paleocristiana di San Lorenzo, che nei mesi estivi potranno essere visitati anche al chiaro di luna.

Trekking: oltre 5.000 Km di percorsi escursionistici. Oltre 2.000 sentieri ben tracciati conducono a laghi alpini, valichi montani, bivacchi e rifugi. La Valle d’Aosta si apprezza camminando nel silenzio di paesaggi maestosi, dove l’energia della natura rigenera tutti i sensi.

Le mappe del gusto

Ph. Stefano Venturini

Legata alla terra, intensa come la vita contadina, sorprendente come i paesaggi alpini, la cucina valdostana è l’emblema di un territorio che si rispecchia nell’autenticità delle sue persone e nei suoi prodotti unici, che da sempre esaltano questo territorio. Al burro, alla Fontina Dop ed al Fromadzo Dop prodotti comuni a tutte le aree turistiche, si mescolano le peculiarità di altri sapori del territorio: dal Jambon de Bosses Dop al Lard d’Arnad Dop: tutti prodotti accompagnati da un calice di vino esclusivamente DOC Valle d’Aosta

Informazioni

WWW.REGIONE.VDA.IT

Notizia 6 di 41

RENDEZ-VOUS

en Vallée d'Aoste

Redazione
Località Borgnalle, 12\A - 11100 Aosta (IT)
T. +39.0165.31255
info@rendezvous-vda.it
Registrazione Tribunale di Aosta 28/07 - 11\01\08
Cookies - Privacy